Per chi non vuole rinunciare al piacere del caffè neanche in estate, c’è un modo però per assaporarne l’aroma anche da freddo preparando il caffè shakerato! Questo è una gustosa variante del classico caffè espresso da dopo pasto a base di caffè, ghiaccio e zucchero liquido. Ogni barman ha la sua ricetta segreta ma la caratteristica che accomuna tutti le varianti consiste in una schiuma spumosa e compatta, simile alla crema del cappuccino che si crea dopo aver shakerato gli ingredienti! Due invitanti strati, uno di caffè e l’altro di schiuma, che vi faranno leccare i baffi!

mokito-5

INGREDIENTI:

Caffe espresso 100 g
Zucchero di canna liquido 50 g
Ghiaccio 200 g

PREPARAZIONE:

Per preparare il caffè shakerato iniziate facendo raffreddare la coppa martini in cui servirete il vostro caffè. Potete in alternativa raffreddare la coppa alcuni minuti in freezer. Mentre raffredda prendete lo shaker e riempitelo con 8-10 cubetti di ghiaccio ed unite lo zucchero liquido.
Poi versate il caffè. E’ fondamentale versare per ultimo il caffè nello shaker per evitare che il calore del caffè sciolga il ghiaccio e determini una minore formazione della schiuma compatta che caratterizza questa bevanda. Infatti, una volta versato il caffè bisogna velocemente richiudere lo shaker ed agitare vigorosamente. Basterà shakerare per circa 10-15 secondi.
Adagiate sopra alla coppa inferiore dello shaker lo strainer per filtrare il caffè. Se non possedete lo strainer potete utilizzare un cucchiaino per bloccare il ghiaccio all’interno dello shaker. Quindi versate nella coppa ormai fredda e… gustate il vostro caffè shakerato!

CONSERVAZIONE:
Si consiglia di consumare il caffè shakerato appena pronto per gustarne appieno l’aroma e con la schiuma compatta che lo caratterizza.

CONSIGLIO:
Aromatizzate il vostro caffè con del liquore come Grand Marnier e Bayley’s, da aggiungere nello shaker prima di versare il caffè

Fonte: Giallozafferano

Pin It on Pinterest